L’indifferenza continua ancora

Standard

…Il prossimo 27 gennaio ricorrerà il Giorno della Memoria e in quell’occasione sentiremo certamente e giustamente parlare dell’indifferenza che ha permesso l’attuazione della Shoà. Oggi dobbiamo dolorosamente constatare che quell’indifferenza continua ancora.

Assistiamo sempre più frequentemente a manifestazioni di antisemitismo che non è mai stato del tutto debellato e che, come un virus, si è mutato in quelle subdole forme di antisionismo che non sembrano provocare le reazioni di indignazione e di scandalo che dovrebbero suscitare Purtroppo, queste manifestazioni di odio antiebraico non sono una novità né in Medio Oriente né in diverse città europee.

Assistiamo a continui episodi di antisemitismo in Francia e in Svezia senza che ciò susciti rilevanti reazioni di indignazione.

Riteniamo che tali reazioni debbano arrivare secondo noi soprattutto dalle autorità religiose, anche quelle islamiche. Reazioni che sono state finora assenti… 

Rav Alfonso Arbib 

Annunci